Articolo di fondo

Roma 20 luglio 2015

Stampa

Non è il ‘documento’ che qualifica la ‘persona’

Mario Bernardini

Non è il ‘documento’ che qualifica la ‘persona’

Una sentenza della Cassazione ha stabilito che non serve operarsi

per cambiare sesso sui documenti (*)

 

Una ‘persona’ non è soltanto quanto è riconoscibile e riconducibile al ‘corpo individuale’ per la ‘materia’ di cui è composto, ma è ‘armonia individuale’ tra un corpo di materia vivente con capacità di ragionare e provare sentimenti.

La materia, che si può anche modificare, invecchia fino alla morte e alla decomposizione per tornare alla sostanza che compone i suoi organi compreso cervello e cuore.

E’ invece prerogativa dell’essere umano, che è una persona, la capacità di imparare a distinguere e apprendere, conoscere, ricordare, ragionare e scegliere fino a decidere, con proprie valutazioni, sensoriali e non soltanto istintive, fino a riflettere e agire con quel ‘libero arbitrio’ che ne fa un ‘componente’ della ‘società’.

Società è quella collettività umana che predispone norme di convivenza e comportamento senza potere di interferire con attività e comportamenti individuali attivati per una ‘ideazione’ caratteristica tanto individuale da influenzare il ‘progresso’ dell’intera umanità, sia positivamente che negativamente, fin dalla sua ‘origine’.

Dove nascono le ‘idee’ ?

Non avendo il potere di ‘creare’, come si sarebbe determinata con l’evoluzione o chi e cosa ha attivato la potenzialità di ‘ideare’ da quanto si conosce e ci circonda quanto è il risultato di ‘comportamenti’ e di personale ‘intuizione’ o ‘conoscenza acquisita’ che diventano ‘invenzione applicativa’ a disposizione di tutti ?

Quanto, oggi, è da tutti utilizzabile pur essendo da sempre, come materia, già esistente nelle sue componenti e per tutti, da sempre, disponibile !

Nel rapporto di convivenza non è il ‘sesso’ (domani il ‘gender’ ?) di una persona che oltre ad indicare una caratteristica potrà garantirne il valore come componente della società più di quanto potranno esserlo i sentimenti e le capacità personali di solidarietà e cultura con disponibilità a farne parte e rispettarne le regole.

Mario Bernardini

(*) Si può leggere il ‘testo della notizia’ pubblicata in 'Il Nuovo Medico d'Italia online' - ‘NEWS’ di lunedì 20 luglio 2015

adnkronos Salute

Scarica PDF

ASMI ASAS ASSUM Homeocity